05 Apr

Loop Bridge

Quante volte ho sentito donne lamentarsi con frasi del tipo: “Andrea, la mia amica rumena ha un c..o da paura anche se si ingozza di cioccolata. E’ perchè fa crossfit?”

Probabilmente anche tu avrai avuto dubbi di questo tipo quindi permettimi di dirti la mia.

 

Queste amiche rumene…

La tua amica rumena è fortunata: è nata con il sedere bello e molto probabilmente il merito non è del crossfit.
Quindi stai dicendo che il crossfit va evitato?” Assolutamente no! Va evitato il crossfit fatto male ma questo è un altro discorso…Semplicemente sto dicendo che il crossfit non ha niente di magico.

La natura a volte è particolarmente bastarda tanto da non offrire a tutti gli stessi privilegi quindi, se non sei nata con un lato B alla Belen, non cercare rimedi miracolosi e, soprattutto, non prendertela con le rumene o con le argentine anche perchè qualche cambiamento lo puoi ottenere. Forse più di quello che ti aspetti!

 

Premessa

Il Loop Bridge da solo non scolpirà magicamente i tuoi glutei: dieta e allenamento corretto non possono essere lasciati in secondo piano.

Un allenamento generale ben impostato deve prevedere un esercizio base per gli arti inferiori e, visto che ne esistono tanti anche con le Loop Bands (efficaci tanto quanto uno squat o uno stacco) ti consiglio di prenotare una seduta d’allenamento con un Loop Band Trainer certificato per farti guidare.

L’esercizio che ti presenterò oggi è un “complementare”, cioè un esercizio specifico che sarebbe bene abbinare ad esercizio più generale (base).

 

La storia

Faccio il Loop Bridge almeno dal 2008, anno in cui mi sono letteralmente rotto di schiacciarmi il basso ventre con un manubrio o di affaticarmi per tenere in posizione un bilanciere che (chissà perchè) continuava a rotolare verso la mia faccia.

NDA: Se anche tu hai provato a fare un ponte con i pesi sai di cosa parlo, se non hai provato va bene così: impara bene la versione con l’elastico e non ti sarai persa niente.

Dicevamo del 2008…al tempo i trainer che mi vedavano fare questo esercizio ridevano; oggi vedo gli stessi trainer riproporlo ai propri clienti. Anche in questo caso va bene così. Chiaro, andrebbe ancora meglio se l’esercizio venisse insegnato nel modo corretto.

 

Preparazione dell’esercizio

Posiziona una Loop Band piccola (LB13mm o LB21mm) contro le tue cosce avvolgendone le estremità attorno ai talloni. Le punte dei piedi sono sollevate e resteranno sollevate durante l’esercizio.

All’inizio sentirai una strana trazione laterale quindi tira la loop in modo da bilanciare la tensione, successivamente porta la parte centrale dell’elastico contro il bacino (più o meno dove indossi la cintura)

 

Il movimento corretto

Da sdraiata/o impugna la Loop con entrambe le mani  ed effettua un ponte portando il sedere in alto.

Nel Loop Bridge, per lo meno per come lo concepisco io,  il dettaglio più importante consiste nel tirare l’elastico verso il pavimento mentre si alza il sedere; in questo modo attiverai il Grand Dorsale e offrirai una resistenza aggiuntiva che metterà a dura prova il lavoro dei tuoi glutei.

 

 

Parametri suggeriti

Serie e ripetizioni da eseguire in questo esercizio variano in base a troppi fattori (come sempre) Quindi una serie da 6 ripetizioni con il ritmo corretto potrebbe risultare più impegantiva di una serie da 12 effettuata con lo stesso elastico.

Se sei agli inizi 3 serie da 8/10 ripetizioni con una Loop Band piccola sono sufficienti a patto che il tuo programma includa un esercizio base per gli arti inferiori (Squat, affondi, stacchi…la stessa corsa)

Un trucchetto che propongo ai miei clienti giunti a un livello più avanzato consiste nel variare il ritmo dell’esercizio durante la stessa serie: provate per esempio ad eseguire 10 ripetizioni alternandone 2 lentissime a 2 un po’ più veloci per poi recuperare 1 minuto e ripetere per il numero di serie desiderato.
(Attenzione ad essere precisa nel contare i secondi che ti sei prefissata durante tutta la serie)

In futuro vedremo altre varianti.

 

Vuoi imparare ad utilizzare le Loop Bands® in modo efficace?

Se desideri scoprire le migliaia di applicazioni consentite da questo strumento da poter effettuare in tutta sicurezza iscriviti al nostro corso di specializzazione!

 

CORSO LOOP BANDS®