08 Gen

Elastici palestra, sai come sceglierli?

Ne è passato di tempo da quando Gustav Gossweiler, svizzero di Zurigo, depositò il primo brevetto riguardante le bande elastiche per allenamento.

Era il 1895 e la sua invenzione (“dispositivo ginnico costituito da elastici e carrucole”)  aprì la strada a molti sportivi che realizzarono immediatamente i benefici derivanti da un allenamento auxotonico.

immagine1

 

Con gli anni, varie aziende scoprirono come il lattice potesse essere impiegato anche in ambito sportivo e lanciarono sul mercato prodotti dalle caratteristiche differenti; inizialmente si trattava di elastici quasi sempre eccellenti che garantivano ad ogni utilizzatore di potersi allenare in tutta sicurezza.

Purtroppo negli ultimi anni, molti produttori (per risparmiare il più possibile) stanno mettendo sul mercato articoli di scarsissima qualità.

In questa pagina le 4 indicazioni fondamentali per scegliere i migliori elastici per la tua palestra in casa.

PRIMA INDICAZIONE: Scegli un elastico ad anello

Gli elastici ad anello sono estremamente più versatili delle versioni “aperte” (fasce sottili e elastici tubolari)
E’ vero che tutti gli esercizi eseguibili con le fasce e gli elastici tubolari sono eseguibili anche con un elastico ad anello, ma è non vero il contrario.

Oltre a questo, la chiusura ad anello di un elastico consente un collegamento più immediato ad un qualsiasi punto fisso o ad un altro elastico.

 

SECONDA INDICAZIONE: Scegli un elastico stratificato

La realizzazione a strati riduce drasticamente il rischio di rotture improvvise.
Una Loop Band originale è realizzata avvolgendo su se stesso un unico strato di lattice estremamente sottile ed è sempre visibile l’inizio e la fine di questo strato.

La freccia indica l’inizio dello strato di lattice. Nel caso delle Loop Bands® originali la lavorazione stratificata è ancora più evidente perché l’elastico è bicolore.

 

Gli elastici ad anello di seconda scelta sono costituiti da un blocco unico di lattice e si rompono di netto 10 volte su 10; magari qualcuno dura un po’ di più ma non offrono mai la stessa sicurezza di una Loop Band originale stratificata che con l’usura si sbuccia gradualmente.

Questo significa anche che se un vostro elastico (col tempo) tende a sbucciarsi, succede proprio perché è realizzato a strati e quindi è di buona qualità!

 

TERZA INDICAZIONE: Valuta con attenzione le dimensioni e la resistenza indicata

Non credere che un elastico sia uguale ad un altro solo perché ha lo stesso colore.
La resistenza offerta è sempre correlata con le dimensioni dell’elastico: controlla quindi lunghezza, larghezza e (soprattutto) spessore.

Come spiegato in questo articolo le Loop Bands® originali hanno tutte uno spessore di 5mm e la loro resistenza è stata accuratamente misurata.

 

QUARTA INDICAZIONE: Scegli un elastico in lattice naturale

Il lattice naturale (quello vero) offre una risposta elastica più lineare, rende l’elastico più resistente nel tempo e non crea problemi alla pelle o ad altri organi.

Soprattutto in merito a quest’ultimo punto, non dimenticare mai la regola principale che voglio insegnarti oggi, in qualche modo correlata con tutte le indicazioni che ti ho appena dato.

 

REGOLA PRINCIPALE: Non scegliere mai il prodotto più economico 

Chiaramente i prodotti con tutte le caratteristiche indicate hanno un determinato costo; il vero lattice, per esempio, ha un prezzo molto più  alto dei suoi surrogati sintetici ed è bene ricordare che molti additivi utilizzati per rendere più lavorabile la gomma sintetica possono essere estremamente pericolosi poiché risultano cancerogeni o tossici per l’apparato riproduttivo.

Ti stai chiedendo se è possibile che anche la loop sottocosto (quella bella unta e lucida) che hai appena acquistato su e.bay per 9,90€ può presentare questo problema?

Ti riporto un’esperienza personale.

Anni fa venni contattato dal titolare di un’azienda cinese, Mr. Yao Ming (nda: il nome è di fantasia) che voleva a tutti i costi convincermi a distribuire il suo prodotto poiché più economico e (almeno secondo lui) di migliore qualità.

Dopo avermi spedito una campionatura il Sig. Yao Ming mi inviò una serie di 3 certificazioni per testimoniare l’assenza nei suoi elastici di determinate sostanze tossiche per l’uomo.

Di seguito te ne mostro due.

 

1  2

 

Sembrava ok, no? Dopotutto gli elastici erano belli da vedere e costavano effettivamente la metà dei miei…

Quello che però Mr. Yao Ming non sapeva è che io non amo mettere a repentaglio la salute dei miei clienti (e nemmeno la mia visto che sono il primo utilizzatore delle mie loop) e ho l’abitudine di verificare che le informazioni che mi vengono date siano corrette.

Così ho contattato direttamente l’SGS (l’azienda che rilascia queste certificazioni) per chiedere se i documenti erano attendibili.

Di seguito lo screenshot della loro risposta.

 

asas

Daisy, del reparto certificazioni, con questa mail informa la responsabile dell’ufficio a cui mi ero rivolto che 2 carte su 3 erano state falsificate dal Sig. Yao Ming; il perché chiaramente non si può dimostrare ma te lo lascio immaginare.

Ora…io non voglio fare del terrorismo, ma posso garantirti che l’azienda di cui ti ho parlato è una delle più grandi esportatrici al mondo di elastici per allenamento. Se il prezzo del loro prodotto è estremamente più basso quale può essere il motivo?

Tu utilizzeresti per allenarti un elastico realizzato con addittivi cancerogeni o tossici per l’apparato riproduttivo?
Se sei un professionista lo utilizzeresti con i tuoi clienti?

Io no.

…e non venderò mai porcherie simili, anche se costano di meno, anche se potrebbero garantirmi margini maggiori.

 

Vuoi imparare ad utilizzare le Loop Bands® in modo efficace?

Se desideri scoprire le migliaia di applicazioni consentite da questo strumento da poter effettuare in tutta sicurezza iscriviti al nostro corso di specializzazione!

 

CORSO LOOP BANDS®