15 Mar

Bingo!

 

Il grasso dietro le braccia è un problema che riguarda molte donne. Se anche tu sei tra queste voglio darti due notizie: una buona e una cattiva.

 

Notizia cattiva: non esiste l’esercizio magico che ti permetterà di dimagrire dietro le braccia (o in un determinato punto del tuo corpo)

Non l’ho deciso io. Semplicemente Madre Natura ha saggiamente disegnato una “mappa” di adipociti (cellule grasse) diversa da soggetto a soggetto, a seconda soprattutto del sesso. Così, mentre gli uomini tenderanno ad ingrassare prevalentemente sull’addome, le donne avranno problemi maggiori con fianchi e braccia; è una questione di ormoni. Stop.

La cosa che faremmo bene a non dimenticarci è che, quando dimagriamo, diminuisce la dimensione (e non il numero) di questi adipociti; quindi se hai più cellule grasse dietro le braccia semplicemente…te le tieni! Anche perchè un’eventuale dimagrimento “coinvolgerà” sempre tutti gli adipociti del tuo corpo, non solo quelli che ti danno più fastidio.

 

Notizia buona: il problema è tutt’altro che irrisolvibile, anzi…

…un piano alimentare corretto abbinato ad una moderata attività fisica (generale) sono sufficienti per vedere dei buoni risultati. E se non avete ancora visto risultati non è perchè non state allenando bene le braccia: le ragioni sono di carattere molto più ampio e generale.

Se poi vorrai effettuare un esercizio specifico per il tricipite brachiale (questo è il nome del muscolo dietro il nostro braccio) segui le mie indicazioni:

collega una Loop Band Gialla (meglio una microband arancione se sei agli inizi) sopra la tua testa e impugnala con la mano destra.

Attenzione a non effettuare l’esercizio con l’elastico collegato troppo avanti rispetto alla tua testa. In esercizi come questi la ringhiera di una scala che porta al piano superiore può diventare un ottimo punto di collegamento.

Per iniziare dovrai imparare due movimenti distinti:

 

L’estensione del gomito

Il tricipite ha la funzione nota a tutti di estendere il gomito: quando raddrizzi il braccio contro una resistenza fai lavorare questo muscolo. Pensa a tutte le serie di estensioni alla poliercolina che ti hanno fatto fare in palestra.

 

vlcsnap-2016-03-15-10h57m06s100

Estensione del gomito – Posizione iniziale

 

vlcsnap-2016-03-15-10h57m13s454

Estensione del gomito – Posizione finale

 

L’estensione della spalla

Il tricipite ha anche un’altra importante funzione, un po’ meno nota anche agli addetti ai lavori, che consiste nell’estendere la spalla. Quando sposti indietro il braccio contro una resistenza fai lavorare il tricipite.

Per capire questo concetto prova a fare questo movimento avendo cura di bloccare la Loop Band con la mano opposta. (se non avrai questa accortezza la resistenza contro cui dovrai lavorare non sarà orientata correttamente e questa funzione non sarà stimolata a dovere)

 

vlcsnap-2016-03-15-10h57m20s246

Estensione della spalla – Posizione iniziale

 

vlcsnap-2016-03-15-10h57m35s368

Estensione della spalla – Posizione finale

 

Chiaramente non sarebbe fisiologico esercitare un muscolo riproducendo separatamente le sue funzioni, quindi dovremo imparare ad eseguire l’esercizio completo: nel video seguente potrete notare la traiettoria ad arco che conferisce armonia a tutto il movimento.

 

 

Le estensioni tricipiti ad un braccio, di cui oggi abbiamo visto una versione base, sono un esercizio molto impegnativo che (anche se risulta difficile da credere) può rappresentare un ottimo lavoro complementare anche per atleti di alto livello.

Non ci credi ancora? Provalo!

 

Ti è piaciuto questo esercizio?
Avresti mai detto che una semplice Loop Band avrebbe potuto permetterti di allenare in modo effcace il tricipite brachiale? Se desideri scoprire le migliaia di applicazioni consentite da questo strumento iscriviti a uno dei nostri corsi di specializzazione per personal trainer e appassionati.

 

CORSI LOOP BANDS®