17 Gen

Allenamento con elastici: gli errori più frequenti

L’allenamento con gli elastici si sta diffondendo sempre di più e, parallelamente, stanno crescendo anche i guru di questa forma di allenamento: autentici “esperti del villaggio”, personal trainer o clienti “nati imparati” che non hanno tempo da perdere per leggere le raccomandazioni di chi, con questo strumento, ci ha lavorato per una vita.

Se conosci il mio blog o guardi i miei video sulla pagina FB Loop Band Training, sai bene che investo molto tempo per spiegare quali sono gli accorgimenti da prendere per allenarsi con le Loop Bands® nel modo più produttivo e sicuro possibile. Tuttavia, nonostante i miei sforzi, vedo commettere ancora molti errori da parte di chi utilizza le loop.

Nell’articolo di oggi voglio elencarti i 5 più frequenti.

 

ERRORE #1: Effettuare esercizi “di traino” nel modo sbagliato

Durante una corsa (o una camminata) i muscoli degli arti inferiori spingono il corpo in alto e in avanti pertanto, per effettuare un “traino” corretto la resistenza dovrà essere orientata in modo opposto, cioè dal basso verso l’alto e non viceversa.

Purtroppo molti preparatori sembrano dimenticare questo basilare principio di biomeccanica e sistemano le loop nel modo scorretto.

 

inter

Orientamento sbagliato

 

So bene che negli esercizi a coppie non è sempre possibile prendere questo accorgimento tuttavia, ogni volta che hai modo di farlo, orienta l’elastico dal basso verso l’alto e segui attentamente le indicazioni che fornisco nell’articolo a questo link.

Infine, non dimenticare mai che gli esercizi di sprint fatti con una sola Loop Band (a meno che non sia una Sprinting Band) 9 volte su 10 comportano un sovrastiramento dell’elastico e un suo deterioramento prematuro: per effettuare correttamente questi lavori utilizza 2 o 3 elastici collegati tra di loro o una Sprinting Band.

 

vlcsnap-2017-01-16-12h52m38s985

Orientamento corretto

 

ERRORE #2: Effettuare esercizi con l’elastico che passa vicino al viso

Sebbene, nel caso delle Loop Bands® originali, le rotture improvvise siano estremamente rare, nessun elastico al mondo è totalmente immune da eventuali difetti di produzione.
Qualsiasi elastico può essere difettoso e rompersi di colpo o, più semplicemente, può sfuggire di mano e “fiondarsi” contro di noi; magari succede 1 volta su 100.000, ma è bene prevenire qualsiasi rischio, anche se minimo.

Per questa ragione è fondamentale evitare gli esercizi in cui l’elastico passa vicino al viso.

Una buona indicazione da seguire è quella di non guardare l’elastico mentre si effettua un qualsiasi esercizio o indossare un paio di occhialini protettivi negli esercizi a rischio.

Ti piacciono le trazioni assistite? Anche in questo caso devi fare attenzione; per eliminare qualsiasi possibilità di infortunio esegui le trazioni come spiegato in questo articolo.

Ti piacciono i face pull? Beh, i gusti sono gusti….

 

face pull

Il face pull è un esercizio da evitare per diverse ragioni

 

ERRORE #3: Scegliere un elastico troppo grande

Nell’allenamento la gradualità è tutto.
Troppi atleti educati secondo l’assurdo principio del no pain-no gain tendono a sporcare troppo il loro gesto tecnico con carichi eccessivi.

Gli utilizzatori di Loop Bands® non sono immuni da questo errore e spesso selezionano un elastico troppo grande.

Qualunque sia il movimento che devi fare (a prescindere che si tratti di un semplice curl o di un gesto più complesso) scegli un carico che ti consente di mantenerlo fluido.

 

ERRORE #4: Non controllare la fase eccentrica del movimento

Una delle prerogative dell’allenamento con gli elastici riguarda la variazione di resistenza durante l’arco di movimento. Questo aspetto, soprattutto nell’ambito della ginnastica posturale/riabilitativa, può essere un grosso vantaggio a patto che si abbia un controllo effettivo del movimento.

Troppo spesso vedo atleti che si fanno letteralmente “tirare” dall’elastico soprattutto nella fase eccentrica dei loro esercizi.

Cerca di non commettere questo errore e mantieni sempre un buon controllo del movimento.

 

ERRORE #5: Allenarsi sotto il sole ad agosto

Ammettiamolo: “fa figo” allenarsi in spiaggia o al parco (magari senza maglietta) in piena estate.

In passato l’ho fatto anch’io, lo ammetto; tuttavia ho perso questa pessima abitudine non appena ho capito che non esiste una correlazione tra quanto sudo/faccio fatica e quanto grasso corporeo perdo.

Allenarsi d’estate sotto il sole (nelle ore più calde) è rischioso e controproducente in termini di risultati; infine ti ricordo che le Loop Bands® sono realizzate in lattice naturale e se il sole è molto forte, potrebbero letteralmente squagliarsi.

E non preoccuparti! Se ti sarai allenato bene durante l’anno, non avrai bisogno di pompare i tuoi muscoli sulla spiaggia perché si noteranno comunque; oltre a questo gli altri bagnanti, una volta tanto, potrebbero persino pensare che tu sia una persona normale.

…il che non guasta mai.

 

Vuoi imparare ad utilizzare le Loop Bands® in modo efficace?

Se desideri scoprire le migliaia di applicazioni consentite da questo strumento da poter effettuare in tutta sicurezza iscriviti al nostro corso di specializzazione!

 

CORSO LOOP BANDS®